Analisi di efficenza

Questa misurazione analizza il funzionamento della vostra sala compressori, evidenziando i consumi elettrici impiegati per la produzione aria compressa del vostro stabilimento. Aircomp dispone di apparecchiature che permettono di rilevare, senza l’arresto dei compressori, il consumo d’aria compressa settimanale di una rete aria che alimenta i servizi di stabilimento. La misurazione avviene con l’installazione, da parte di un nostro tecnico, di una apparecchiatura portatile elettronica che registra in continuo i consumi di aria compressa della rete nell’arco delle 24 ore giornaliere e per 7 giorni di rilevazione. Dopo l’installazione l’apparecchiatura viene lasciata inserita in sala compressori per tutta la durata della prova senza che essa intralci la normale funzionalità dei compressori. I dati vengono poi trasferiti su PC per le successive operazioni di elaborazione. Il cliente riceverà un fascicolo contenente i grafici con i valori dei consumi rilevati e le indicazioni per ottimizzare l’esercizio della centrale aria esaminata.

Controllo diagnostico cuscinetti-vibrazioni-rumorosità

Grazie ai controlli diagnostici, possiamo effettuare una dettagliata e preventiva analisi sullo stato degli impianti del cliente: veri e propri check-up che possono evidenziare quali interventi programmare per ridurre le fermate non volute. Aircomp rileva tutti i parametri termodinamici della macchina, sia nella condizione di funzionamento a carico che a vuoto, analizzando poi le vibrazioni sulle parti rotanti della macchina (per stabilire se i parametri rilevati sono in linea con i parametri forniti dalla casa madre). Il cliente riceve quindi un report sullo stato della macchina e sulle eventuali azioni da intraprendere a correzione del trend, grazie al quale è possibile evitare guasti improvvisi e interventi non programmati.

Controllo e verifica essiccatori contenenti gas freon

Gli apparecchi di raffreddamento industriale quali chiller, condizionatori e essiccatori d’aria sono soggetti ad una nuova normativa per arginare i devastanti effetti derivanti dall’inquinamento che producono le sostanze al loro interno qualora vengano disperse in ambiente. Il Regolamento Europeo n. 2037/2000 del 29.06.2000 prevede il controllo delle fughe per apparecchiature contenenti refrigeranti CFC in quantità superiore ai 3 Kg. Aircomp, in linea con questo regolamento,verifica con attenzione le emissioni delle sostanze controllate negli impianti e delle apparecchiature che le contengono. Gli impianti e le apparecchiature vengono sottoposti a controllo periodico obbligatorio e i risultati annotati in un apposito libretto di impianto.