Fidarsi è bene, ma è meglio verificare!

Come già più volte detto, il componente più gravoso nel costo totale dell’aria compressa è l’energia. Nel corso della vita di un tipico compressore o essiccatore, l’energia in genere costa molto di più rispetto al prezzo di acquisto del compressore.

Ed è qui che entra in gioco CAGI (Istituto di aria compressa e gas).

I membri CAGI sono stati a lungo coinvolti negli standard per l’industria dei sistemi di aria compressa. CAGI ha lavorato a stretto contatto con il Comitato europeo di compressori, pompe per vuoto e utensili pneumatici (PNEUROP), l’Organizzazione internazionale per la standardizzazione (ISO) e altri organismi di sviluppo di standard per sviluppare standard adeguati per le apparecchiature per sistemi di aria compressa e gas.

Per i compressori di tipo a cilindrata, compresi i compressori rotativi a vite, ISO 1217 è lo standard prestazionale riconosciuto, ma è troppo complesso per i test delle prestazioni nella produzione di volumi. CAGI e PNEUROP hanno sviluppato codici di prova semplificati che sono stati incorporati come appendici alla norma ISO 1217. I membri CAGI hanno concordato che le prestazioni pubblicate dei loro prodotti si baserebbero sui codici di prova semplificati e le schede tecniche sono state sviluppate per fornire un metodo standardizzato di presentazione dei dati sulle prestazioni. Le schede tecniche del compressore consentono una base comune per il confronto di alcuni elementi pertinenti.

CAGI ha inoltre sviluppato schede tecniche simili per compressori centrifughi, soffianti e essiccatori ad aria compressa refrigerante per consentire una base comune per il confronto di alcuni articoli rilevanti per facilitare la selezione di questa apparecchiatura.

Il programma di verifica delle prestazioni di CAGI è un programma di test di terze parti che convalida le affermazioni dei produttori in merito alle prestazioni del compressore rotativo e dell’essiccatore refrigerato. Il programma fornisce dati affidabili e verificati sulle prestazioni dei compressori d’aria rotanti (5-200HP) e degli essiccatori d’aria refrigerati (50-1000 scfm).

La partecipazione è volontaria ed è aperta a tutti i produttori, siano essi membri CAGI o meno, compressori rotativi da 5-200 HP e essiccatori autonomi ad aria compressa refrigerata da 50-1000 SCFM. Tra i partecipanti siamo lieti di informarVi che i nostri partner Gardner Denver si è presentato nel settore dei compressori, mentre Parker Hannifin per gli essiccatori, accettando entrambi di utilizzare i moduli di reporting standardizzati, noti come fogli dati CAGI, e di pubblicare i fogli sui loro siti Web.

Quindi non bisogna limitarsi a guardare il prezzo di acquisto del compressore, ma cercate sempre l’etichetta di verica delle prestazioni CAGI per garantire che i dati sulle prestazioni di un produttore siano accurati e verificati da terzi utilizzando gli standard di settori.

Aggiungi un commento